domenica 14 luglio 2013

Indignarsi? E perchè mai?

Non a tutti piace il politically correct. Inculcarlo a forza o per legge, non è mai una cosa positiva... e pensare che dovrebbe indignarsi per molto altro; lavoro, suicidi di stato...o magari anche per questo:

da un commento: "Ma smettiamola: Napolitano dovrebbe indignarsi perchè la Kyenge, con le sue esternazioni pro immigrazione, mette in pericolo di vita migliaia di africani. Senza contare che la signora ci costringe, in tempo di crisi, a spese folli per il recupero, il sostentamento e le cure mediche di migliaia di extracomunitari. Ma cosa fa, oltre a far danni, la Kyenge per giustificare i suoi 20.000 euro al mese?"


Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è «colpito ed indignato» per alcuni «gravi episodi» accaduti in questi giorni, dalla vicenda delle minacce a Mara Carfagna all'incendio del liceo Socrate di Roma, fino agli insulti razzisti al ministro Kyenge. A dirlo sono fonti del Quirinale interpellate in proposito.

«IMBARBARIMENTO» - «Il presidente è colpito e indignato per i gravi episodi di questi giorni che dimostrano - spiegano le fonti - tendenze all'imbarbarimento della vita civile e affronterà il tema nell'incontro con la stampa del prossimo 18 luglio».

GLI EPISODI - Secondo le fonti il commento del Capo dello Stato nasce in seguito ad alcuni episodi degli ultimi giorni. Il primo è quello del rogo nel liceo romano Socrate, noto per le battaglie contro l'omofobia. Il secondo sono le minacce arrivate all'ex ministro per le Pari opportunità Mara Carfagna su Facebook dopo la sua presa di posizione contro il M5S. Infine le offese razziste del vicepresidente del Senato Calderoli che ha paragonato il ministro Kyenge a un orango.

2 commenti:

Johnny88 ha detto...

Calderoli, che è solo un collezionista di poltrone e che come ministro ha lasciato una legge elettorale che egli stesso ha definito "porcata", ha dimostrato per l'ennesima volta di essere più bello che intelligente. Così facendo la Kyenge potrà passare per vittima e accusare chiunque la critichi di essere razzista. Un genio, non c'è che dire.

Eleonora ha detto...

E' ciò che ho scritto in risposta ad un post di Massimo. La kyenge, anche se ci insulta giornalmente, ci passa per vittima due volte.